La cultura non chiude i battenti durante le feste! Nel weekend di pasqua si potranno visitare i palazzi e i castelli oppure immergersi nel misterioso ambiente dei canyon della Val di Non. EccoVi qualche piccolo spunto per trascorrere la domenica e il lunedì di pasquetta.

PALAZZO ASSESSORILE
Edificio medievale e gioiello storico di Cles, Vi aspetta nelle sue sale affrescate, domenica e lunedì dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 17.00.
www.comune.cles.tn.it/Aree-tematiche/Cultura/Palazzo-Assessorile

CASTEL VALER
Un castello con nove secoli di vita che è rimasto fedele alla sua eredità storico-artistica; gli ambienti abitati dal 1368 dalla famiglia Spaur hanno mantenuto viva non solo la loro storia, ma tutto ciò che da sempre contengono: mobili, opere d’arte, oggetti di uso quotidiano, suppellettili, armi, documenti, tappeti, arazzi. Visite guidate ogni ora: 10.00, 11.00, 12.00, 14.00, 15.00 o 15.30, 16.00.
www.visitcastelvaler.it

CANYON RIO SASS
Nel cuore di Fondo si trova il Canyon Rio Sass, una forra scavata dal flusso dell’acqua del torrente che attraversa il paese, percorribile in avventurose passeggiate lungo passerelle a sbalzo e scalinate.
www.canyonriosass.it

LA CASA DELL’ACQUA
Museo interattivo per scoprire l’affascinante mondo dell’acqua. Uno spazio situato nel rione storico “Giò a l’Aca” a piano terra all’antico Mulino Bertagnolli scrigno di memoria, dove ancora oggi l’acqua della roggia muove le pale della vecchia ruota che metteva in movimento le macine.
www.canyonriosass.it

PARCO FLUVIALE NOVELLA
Il Parco Fluviale Novella è un percorso naturalistico che si snoda per circa 3,5 km nei comuni di Cloz, Dambel e Romallo in Valle di Non, attraverso boschi e canyon mozzafiato.
www.parcofluvialenovella.it

Inoltre il Castello del Buonconsiglio, Castel Thun, Castel Beseno, Castel Caldes e il Castello di Stenico saranno visitabili a Pasqua e anche a Pasquetta dalle 9.30 alle 17.00.
Un’occasione per passeggiare immersi nella natura e godersi le bellezze dei nostri castelli, tanto più che in Valle di Non lo scenario è reso spettacolare dalla fioritura dei meli che tingono la valle di bianco e rosa.